ITINERARIO POSITANO: 5 GIORNI NELLA CITTA’ PIU’ FAMOSA DELLA COSTIERA AMALFITANA

Stai pensando di trascorrere alcuni giorni della tua vacanza italiana a Positano? Sei nel posto giusto! Ecco per te il tuo perfetto itinerario e tutti i consigli per vivere appieno la tua esperienza nella città più glam della Costiera Amalfitana.


di Vittoria Samaria

Se stai programmando la tua vacanza italiana avrai sicuramente inserito nel tuo viaggio località famose come Roma, Firenze e Venezia, tra le tante città italiane quelle di certo più belle e interessanti dal punto di vista artistico e storico.
Ottima scelta! Ti consiglio però di prenderti un po’ di tempo anche per il giusto relax e per esplorare, non solo le bellezze naturali che la costa italiana può offrire, ma anche il meglio in fatto di cibo, moda, spot instagrammabili ed esperienze impareggiabili che solo la Costiera Amalfitana può offrirti.
Inserisci quindi nel tuo itinerario alcuni giorni da trascorrere nella fantastica Positano, oasi felice di celebrità di ogni parte del mondo: personaggi dello spettacolo, reali, politici e magnati che in questa baia sono soliti gettare le ancore dei loro yacht multimiliardari.

share this article

Costiera Amalfitana - Positano

Come arrivare a Positano

Positano non certamente facile da raggiungere ma è proprio questo che la rende così speciale e ti assicuro che una visita di questa costa vale di sicuro l’impegno che metterai per raggiungerla. Se hai progettato di atterrare all’aeroporto di Roma Fiumicino o all'aeroporto di Napoli ecco per te tutte le opzioni disponibili per raggiungere la Costiera Amalfitana, questa fantastica terra che comprende 13 comuni, uno più bello dell’altro, tra cui appunto Positano.

  1. Prendere un treno da Roma a Salerno o da Napoli a Salerno, quindi prendere un traghetto per Positano.
    Ho messo questa opzione come prima scelta perché mi sento vivamente di consigliarla. Anche se impiegherai un po’ più di tempo di un viaggio diretto, è di gran lunga l’opzione meno costosa a parità di velocità.
    Dalla stazione di Roma Termini o da quella di Napoli ti consiglio Trenitalia o Italo Treno, che ti porteranno a Salerno. Da qui, con una piccola passeggiata di pochi minuti, potrai raggiungere Piazza Concordia da cui parte il servizio traghetti della Travelmar che ti porterà a Positano in poco più di un’ora durante una traversata che ti farà assaporare sin da subito la bellezza di questa costa.
  2. Usufruire di un servizio auto privato con conducente.
    Quest’ opzione è sicuramente la più comoda in quanto non dovrai fare altro che salire in macchina mentre qualcuno penserà al viaggio per te. Purtroppo però, come puoi ben immaginare, è di certo la più costosa e non di certo la più veloce, perché nei periodi di grande affluenza turistica, come l’estate o particolari eventi, la Strada Statale 163, l’unica arteria per raggiungere la Costiera Amalfitana, è molto trafficata e c’è il rischio di rimanere a lungo imbottigliati nel traffico. 
  3. Noleggiare una macchina. 
    È di sicuro l’opzione meno consigliata. Tra il costo del noleggio, le autostrade a pagamento, i prezzi elevati della benzina e la mancanza di parcheggi è sicuramente la scelta più stressante. Da tenere in conto inoltre la difficoltà della guida sulla Strada Statale 163 che è molto panoramica ma di altrettanto difficile percorrenza per guidatori non espertissimi.  

Dove dormire a Positano

Positano è abbastanza cara ma non di certo molto di più delle località italiane più gettonate. Ci sono, in ogni caso, alloggi disponibili per ogni budget.
Ti posso consigliare di prenotare con larghissimo anticipo perché, soprattutto in alta stagione, potresti rischiare di non trovare posto.
Ecco alcuni suggerimenti a seconda delle tue esigenze di sistemazione e di prezzo:

  1. Hotel di lusso: Hotel Le Agavi ; Il San Pietro di Positano
  2. B&B: Dimora del Podestà
  3. Hotel: Hotel Eden Roc; Hotel Villa Gabrisa
  4. Ville: Villa Punta del Sole 

Primo giorno: Esplora Positano

Sarai sicuramente un po’ stanco per il viaggio e quindi il mio consiglio è quello di non immergersi immediatamente nella “dolce vita” di Positano.
Alzati con tutta calma, in vacanza i ritmi devono essere lenti, affacciati sul tuo terrazzino vista mare e goditi lo spettacolo della Costiera Amalfitana mentre fai colazione.
Nella tarda mattinata comincia l’esplorazione della città, tuffati nelle stradine tortuose e se ti viene un languorino puoi anche scegliere di mangiare un panino caprese in una delle numerose gastronomie disseminate nella città.
Durante la tua passeggiata noterai tanti negozi di artigianato locale: ceramiche colorate, sandali e scarpe fatte a mano, moda positanese con un’infinità di modelli in lino e freschi tessuti in cotone a motivi marini o limoni, deliziose prelibatezze al limone (limoncello e gelati) e alcune gallerie d’arte.
Lungo la strada troverai anche tanti ristoranti. Non dimenticare di prenotare il tuo tavolo per cena perchè di sicuro ci sarà il pienone soprattutto in quelli che sono situati lungo la strada.

Ti consiglio di prenotare al Ristorante Mediterraneo in Viale Pasitea 236, cibo fresco e tradizionale e ottimo servizio. 

Secondo giorno: Giorno in Spiaggia e Sentiero dei limoni al tramonto

Il secondo giorno del tuo viaggio a Positano ti consiglio di fare la conoscenza col mare di Positano che è uno dei più belli d’Italia e ha ricevuto la Bandiera blu della FEE,  una eco-label assegnata ogni anno alle località balneari che possono vantare acque incontaminate e servizi di eccellenza.

A Positano ci sono 4 spiagge e tutte hanno sia lidi privati che lidi pubblici. Per questo primo giorno ti consiglio di andare alla Spiaggia Grande di Positano che è sicuramente la più frequentata perché ospita il più famoso skyline della Costiera Amalfitana,  instagrammato in migliaia di foto ogni anno. Potrai nei prossimi giorni programmare un bagno anche nelle altre spiagge, altrettanto belle e incontaminate.
Due di esse, la Spiaggia di Laurito e quella di Arienzo, sono raggiungibili via mare grazie a dei transfer privati in barca, in partenza proprio dalla Spiaggia Grande, mentre la Spiaggia di Fornillo può essere raggiunta sia via mare, gratuitamente prenotando lettino e ombrellone in uno dei lidi, sia a piedi con una brevissima passeggiata lungo il cosiddetto “Sentiero degli Innamorati” cioè la via Positanesi d’America, molto suggestiva e panoramica.
A Fornillo ci sono dei lidi molto ben attrezzati dove potrai anche gustare il pranzo direttamente sulla spiaggia e se preferisci puoi usufruire della spiaggia pubblica.

Per il pomeriggio ti consiglio di  programmare un'escursione al Sentiero dei Limoni al tramonto. Si tratta di un sentiero antico che si snoda tra Minori e Maiori, due cittadine della costa a soli 30 minuti da Positano. Un tempo questo sentiero era l’unico collegamento tra le cittadine della Costiera e l’entroterra e veniva utilizzato dalle portatrici per trasportare, grazie a ceste di paglia appoggiate sulla testa, i limoni e gli altri prodotti che venivano commercializzati. Puoi prenotare il tuo tour con la compagnia Travelmar che mette a disposizione sia il transfer via mare sia una guida che ti accompagnerà lungo il percorso di circa due ore. Sarà una bellissima esperienza che ti farà godere dei fantastici panorami della Costiera e che ti permetterà di ammirare splendidi limoneti e assaggiare una buonissima insalata di limoni o le varie preparazioni fatte dai locali con il famoso agrume nostrano, il buonissimo Limone Sfusato amalfitano. 

Terzo giorno: Sentiero degli Dei e cena in spiaggia

A Positano non puoi assolutamente fare a meno di andare alla scoperta di uno dei percorsi trekking più belli del mondo ed è per questo che ti consiglio di dedicare la tua terza giornata in Costiera ad una stupenda passeggiata al Sentiero degli Dei.

Si tratta di un percorso trekking dalla bellezza unica, della lunghezza di circa 8 km, da cui si può ammirare l’isola di Capri con i Faraglioni, l’arcipelago de Li Galli, i Monti Lattari e la Costiera Amalfitana, nella loro magnificenza, circondati dalla macchia mediterranea.
Ci sono diversi modi per raggiungere la partenza del Sentiero, che si trova ad Agerola in località Bomerano, ma i più comodi sono essenzialmente due: un transfer privato oppure un passaggio via mare ad Amalfi e un collegamento con bus fino ad Agerola.
Se scegli questa seconda opzione puoi prenotare qui il tuo biglietto combinato “traghetto+bus”.
Questa esperienza, che ti prenderà tutta la mattinata, di sicuro sarà molto bella e ti riporterà a Positano in circa 3 ore con una scalinata finale di circa 1700 scalini dal borgo di Nocelle. Nel borgo potrai ristorarti con una fantastica limonata e poi continuare a scendere fino alla spiaggia di Arienzo (dalla Statale alla spiaggia sono circa 200 scalini) per fare uno spettacolare tuffo nel bellissimo mare di questa insenatura, lontano dalle spiagge più affollate di Positano.
Poi potrai decidere tranquillamente di tornare verso il centro via mare usufruendo di un water-taxi.
Per la sera, immancabile la cena in uno dei ristoranti sulla spiaggia. Prenota con anticipo perché sono sempre molto affollati e scegli uno tra i locali sulla passeggiata a mare (Via del Brigantino) che servono pietanze a base di pesce ma anche pizza e ricette tipiche.
Senza considerare la bontà delle pietanze sarà molto romantico cenare con la stupenda vista dello skyline di Positano illuminato dalle mille luci della notte e dalla luna.
Per finire la serata e se sei tra gli amanti della buona musica e del divertimento notturno, un salto in discoteca è d’obbligo. Poco distante c’è infatti la discoteca più glam della Costiera, il Music on the Rocks, scavato in una grotta.  

Quarto giorno: Visita Ravello

Ravello è una delle città più belle e famose della Costiera Amalfitana e da Positano non sarà difficile raggiungerla.
Il mezzo di trasporto che ti consiglio è ancora una volta il traghetto della compagnia Travelmar che è sicuramente il mezzo più veloce e comodo, combinato però al bus di linea, visto che la bellissima cittadina si trova in collina a circa 400 metri sul livello del mare. Ravello è famosa per le sue ville trecentesche, Villa Rufolo e Villa Cimbrone, ma anche per Villa La Rondinaia, il buen retiro di Gore Vidal per circa 33 anni, attualmente un luxury resort incantevole.
Nella Villa Cimbrone oltre a visitare i bellissimi giardini tra i quali si ergono il Chiostro e la Cripta, percorrendo il Viale dell’Immenso raggiungerai la Terrazza dell’Infinito, chiamata così perché regala una vista sulla Costiera da togliere il fiato e da cui ti consiglio di scattare foto panoramiche di questa costa divina.
A Ravello per un pranzo veloce puoi anche mangiare il famoso “cuoppo fritto” di terra o di mare. Ci sono vari ristoranti in città che lo servono e il fritto è davvero gustoso.

Di ritorno al porto di Positano  ti consiglio un buon bagno in spiaggia e, perchè no, una visita al Museo Mar Positano dove potrai ammirare i resti di una villa pompeiana distrutta dal terremoto successivo all’eruzione del Vesuvio del 79 d.c., venuta alla luce qualche anno fa durante lavori di scavo, restaurata e aperta al pubblico nel 2018. 

Quinto giorno: Visita Amalfi e fai shopping

Siamo giunti all’ultimo giorno della tua vacanza e di certo non può mancare una visita ad Amalfi, la capitale della Costiera Amalfitana.
Tutta la costa prende il nome da questa cittadina che ha una lunga storia poichè è stata una delle quattro Repubbliche Marinare italiane, cioè tra i paesi commerciali più fiorenti durante il medioevo.
Amalfi è un piccolo gioiello, ricco di luoghi d’arte: il Duomo di Sant’Andrea con la sua meravigliosa facciata e la lunga scalinata di ben 62 scalini, il Chiostro del Paradiso e la Cripta con la tomba di Sant’Andrea ma da vedere assolutamente sono anche: l’Arsenale che solitamente ospita mostre, convegni o concerti ma che, a partire dal medioevo fu cantiere navale della Repubblica; i due presepi permanenti: nella fontana "Cap e ciuccio" e vicino alla scuola elementare; il Supportico Rua, cioè l’antica Rua Mercatorum, la Via dei Mercanti in epoca medievale e il Museo della Carta.

Oltre a questi luoghi, di una bellezza incomparabile non mancare di fare un tuffo nel mare di Amalfi e di assaggiare qualche prelibatezza nella storica Pasticceria Pansa: Delizia al limone, Bacetti amalfitani, Babà e Sfogliatella Santa Rosa sono solo alcuni dei dolci per i quali è famosa e ti assicuro che ti delizieranno!

Di ritorno a Positano dedicati a del sano shopping per portare con te alcuni dei souvenir artigianali per i quali questi luoghi sono famosi: ceramiche colorate, sandali in cuoio, abiti in lino e il famoso Limoncello, il più famoso dei digestivi della Costiera Amalfitana!

Questa è Positano, la "Perla della Costiera" e ti assicuro che qualsiasi itinerario deciderai di effettuare per la tua vacanza trascorrerai giorni indimenticabili!!! 

share this article