LA FABBRICA DI CERAMICHE SOLIMENE 

La Fabbrica di Ceramiche Solimene, situata a Vietri sul mare, vanta una produzione made in Italy di tradizione centenaria esportata in tutto il mondo. Unica opera italiana dell’architetto Paolo Soleri, la struttura stessa della fabbrica si presenta come una vera opera d’arte.


di Barbara Iovine

Durante la vostra visita a Vietri non perdete l’occasione di visitare la famosissima Fabbrica di Ceramiche Solimene, uno dei più famosi centri di produzione artigianale del mezzogiorno, che sfoggia un’antica produzione di ceramica artistica fatta a mano, rigorosamente con i metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione.
Dall’architettura particolarissima e posizionata proprio di fronte al mare,  la fabbrica è aperta al pubblico per una visita dei più curiosi, ma anche per l’acquisto dell'irresistibile oggettistica e stoviglieria e dei particolari tavoli e decori. È sicuramente un’esperienza che porterete nel cuore a lungo!

share this article

Fabbrica Ceramiche Solimene - Vietri

La Fabbrica di Ceramiche Solimene e Paolo Soleri: un progetto nel rispetto dell’ambiente

La struttura costruita nel 1954 è l’unica opera italiana dell’architetto torinese Paolo Soleri, uno dei maggiori collaboratori dello studio del famoso statunitense Frank Lloyd Wright, che arrivò a Vietri per cimentarsi proprio con la ceramica. Diventato amico di Vincenzo Solimene, ovvero il committente, Soleri gli presentò con un modello in creta un ambizioso progetto: l’edificio Ceramiche Solimene, diventato nel tempo uno dei più significativi edifici del secolo, spesso definito un unicum, difficile da classificare in uno schema architettonico ben definito.
L’architetto ha sempre manifestato un profondo rispetto verso l’ambiente, cercando di sviluppare un’architettura “ecologica e sostenibile”: progettando quest’opera ci riesce in pieno. Crea un luogo fantasioso in uno spazio molto stretto, compresso tra una parete rocciosa e una strada statale e proteggendo così le coltivazioni a terrazzamento circostanti e il coro di pini secolari alle sue spalle. Cerca di guadagnare superficie sviluppando l’edificio quasi del tutto in verticale, tanto che ad oggi quest’ultimo sembra far parte della dimensione paesaggistica locale. È una fabbrica all’avanguardia di cui è difficile immaginare l'assenza.

Visita alla fabbrica Ceramiche Solimene: quattro piani di pura arte

La Ceramiche Solimene si trova all’ingresso del borgo, in via Madonna degli Angeli, e già ad una prima occhiata ci si rende conto della sua sorprendente originalità estetica. La facciata richiama le migliori opere di Gaudì: è caratterizzata da una serie di torrioni conici capovolti, collegati tra loro da ampie vetrate triangolari, che creano all’interno dei sorprendenti giochi di luce che piovono dall’alto. Inoltre, su un lato del muro esterno e lungo il marciapiede sottostante, sono presenti diverse applicazioni raffiguranti soggetti e motivi diversi che, alternandosi con dei piccoli oblò, richiamano l’attenzione dei visitatori per la loro originalità. Lungo tutto l’edificio ci sono oltre sedicimila vasi grezzi colorati, rossi e verde acqua, che formano una texture policromatica davvero stupenda: un’applicazione semplice ma efficiente, per spiegare già dal di fuori a cosa serve l’edificio. Questo è probabilmente il vero manifesto pubblicitario della fabbrica Ceramiche Solimene.

Una volta all’interno, circondati dai motivi maiolicati e dalle tantissime opere in ceramica, vi sembrerà di essere nel mondo delle meraviglie.

L’edificio è composto di quattro piani articolati intorno ad una rampa elicoidale, che poggia su dei pilastri che ricordano degli alberi pietrificati, ognuno con una sua particolare funzione per le fasi del ciclo produttivo della ceramica. Mentre ai piani superiori i fieri ceramisti si districano nella produzione tra torchi, argilla, pennelli, smalto e forni per la cottura, al piano terra invece vengono esposti e venduti i prodotti finiti, da cui si evince la passione e la maestria dei loro autori: ceramiche dai colori vivaci e luminosi, dai disegni e dalle forme sempre originali e soprattutto tanto belle e particolari da essere conosciute, apprezzate ed esportate in tutto il mondo. Impossibile non comprare almeno un pezzo!

La parte centrale invece è cava e ospita un forno verticale, con un montacarichi che collega la fabbrica al piano superiore, dove si trova il Centro studi per le Arti Vietresi, uno spazio dedicato alla formazione dei nuovi ceramisti.
 

La produzione delle ceramiche

I ceramisti fanno uno studio continuo per poter soddisfare tutte le richieste dei clienti, infatti le decorazioni, le forme, i colori e gli smalti senza piombo sono molto versatili. La produzione si evolve nel tempo, reinventando la tradizione in un risultato sempre originale, unico e attraente… ma anche pratico e che duri nel tempo! Tutte le ceramiche sono lavorate e dipinte interamente a mano, con figure e motivi che riflettono la cultura e lo stile di vita mediterranei. Si utilizza la combinazione di tecniche antiche, come l’uso del tornio, ma ci si avvale anche delle ultime tecnologie affinché si possa garantire la resistenza e la durata dei prodotti nel tempo, anche dopo i lavaggi degli utensili nelle moderne lavastoviglie. 

Vi consiglio di trattenervi qualche minuto in più e di osservare gli artisti che dipingono i piatti, ne rimarrete certamente affascinati. Alla fine di questa bellissima visita, vi ritroverete senz’altro con gli occhi pieni di stupore per la bellezza che viene prodotta in questo luogo magico.

Photocredits ceramiche: www.ceramicasolimene.it

  • Paolo Soleri noto, in particolare, come profeta verde, sintetizza in una “formula utopica”:  architettura + ecologia = arcologia, come risposta allo spreco di risorse presenti nei tempi moderni.
  • Solo il primo lotto dell’edificio è rimasto fedele al progetto originale.
  • Hanno visitato la Ceramiche Solimene: Quincy Jones, Burt Lancaster, Tina Turner, John Travolta, Charlize Theron, Lucio Dalla, Maradona e tanti altri.
  • Ovunque nel mondo è conosciuto il decoro 18, il pulcino, divenuto marchio di fabbrica e un trionfo multicolore presente ormai su tante tavole.
  • La Ceramica Solimene è anche uno spazio per l’allestimento di mostre ed esposizioni.

curiosità

share this article