TORNA IL GRAN CARNEVALE MAIORESE: DALL'8 AL 15 MAGGIO

Il tradizionale “Gran Carnevale”, posticipato a causa dell’emergenza COVID-19, anche quest’anno tornerà a colorare le strade della cittadina di Maiori in Costiera Amalfitana dall’8 al 15 maggio 2022. Un appuntamento imperdibile che ti trascinerà in un tripudio di colori e divertimento. 


di Annalisa Russo

L’attesissimo evento, giunto alla 48°edizione, è un vero e proprio trionfo di creatività e magia pronto a coinvolgere adulti e bambini con spettacolari carri allegorici, musica e balli. Per quest’anno i 4 carri che sfileranno tra le strade del paese, anche conosciuti come “i giganti di cartapesta”, avranno come tema principale il viaggio. Ciò che è ancora più affascinante, però, è tutto il lavoro che si cela dietro la loro realizzazione: mesi trascorsi a modellare cavi di acciaio, ideare movimenti, creare effetti di luce e suoni e infine dipingere la coloratissima cartapesta.
Questo in breve è quello che fanno i rispettivi 4 gruppi, numerosi e affiatati, composti da amici e famiglie che lavorano per mesi alla realizzazione di queste opere maestose.
In definitiva, un evento che dà voce alla storia e alle tradizioni di questo luogo, tramandate di generazione in generazione.

share this article

@Piero Ruggiero courtesy of Gran Carnevale Maiorese

La storia

La prima edizione del Gran Carnevale Maiorese nacque ufficialmente nel 1971 e fin da subito riscosse un gran successo. I gruppi che all’epoca lavorarono alla sua realizzazione furono ben 10 mentre i carri in cartapesta, ai quali siamo abituati oggi, erano sostituiti da “rappresentazioni sceniche”, divertentissime scenette teatrali cioè, appositamente studiate per l’occasione, allestite su palchi in movimento.

È solo a metà degli anni 70 che si inizierà ad usare ferro e cartapesta per la realizzazione di quei carri che, grazie alla loro evoluzione artistica, sul finire degli anni ’70 divennero i protagonisti indiscussi della manifestazione. Il successo di questo evento, che oggi ha raggiunto un livello di assoluta eccellenza, fu dovuto fin da subito all’originalità con cui ogni gruppo affrontava tematiche importanti. 

Considerato uno tra i carnevali più longevi d’Italia, fa tutt’ora uso di tecniche antiche come quelle del ferro modellato a mano e della cartapesta che impreziosiscono l’evento, già di per sé meraviglioso.

I carri in gara

Per quest’anno l’importante novità è rappresentata dal carro ospite della scorsa edizione del carnevale di Sciacca, dell'Associazione Nuove Evoluzioni, dal titolo L’ultimo respiro. 

Le associazioni maioresi dei gruppi Gli amici di sempre, I monelli e Gli invisibili presenteranno rispettivamente le seguenti opere: Mama Africa, Una nuova Meta e Navigando tra i social. A mancare, invece, una delle compagnie storiche Nuovi Pazzi, i cui componenti hanno deciso di rinunciare alla partecipazione al carnevale maiorese per garantire la sicurezza delle proprie famiglie, non abbastanza tutelate in caso di una lunga e promiscua permanenza in un capannone in piena pandemia, per l’assemblaggio del loro carro allegorico.

Ma cosa vogliono dirci gli artigiani carristi con queste opere che affrontano il tema del viaggio nella sua accezione più ampia? Scopriamolo insieme! 

Carro Ospite: All’ultimo respiro - Associazione Nuove Evoluzioni

Direttamente dal Carnevale di Sciacca sfilerà a Maiori la rappresentazione della leader della tribù Yanomami. Viaggiamo così direttamente in Amazzonia, il polmone verde del mondo sempre più spesso devastato da deforestazioni, incendi, saccheggi e deturpazioni da parte delle multinazionali che la privano delle sue ricchezze e bellezze. Dunque, riuscirà la nostra giovane amazzone a salvare la sua terra?

Mama Africa- Amici di sempre

Con questo carro allegorico siamo trasportati direttamente in Africa. Il nostro giovane viaggiatore Celestino è in groppa a un leone, simbolo di forza e fierezza, rappresentazione di un continente per secoli sfruttato. I mascheroni, invece, sono espressione della cultura e della tradizione, il tutto irradiato da un grande sole rosso che indica la speranza che in questo popolo non svanisce mai.  

Una nuova Meta ∞ - I Monelli

Il 2021 ha visto la nascita di Meta di Mark Zuckerberg e i Monelli con la loro rappresentazione vogliono farci riflettere sul metaverso, un nuovo mondo virtuale che abbraccia tutti i social network,  parallelo a quello reale dove un nostro “avatar” ci sostituirà completamente. Così, comodamente seduti da casa potremo far visita ad un amico lontano o viaggiare verso mete remote e misteriose. L’obiettivo finale dichiarato da  Zuckerberg dovrebbe essere proprio quello di abbattere ogni distanza e confine connettendo le persone da ogni parte del mondo. Il motivo di riflessione però è inevitabile: ma se invece volesse solo assuefarci ed incatenarci ancora di più a questa “nuova Meta”?

Navigando tra i social - Invisibili 

Questo carro vede la rappresentazione della leggerezza e della potenza dei social. I protagonisti sono rispettivamente Khaby Lame, star di Tik Tok e Instagram che con i suoi 100 milioni di follower e la sua mimica ironica è diventato il simbolo del potere della semplicità e il rapper Fedez che attraverso Instagram, influenza il suo pubblico con messaggi sociali e politici ma anche intimi come quelli della sua vita familiare, i Ferragnez. Il messaggio finale è: - giusto sì navigare tra i social per il piacere di restare aggiornati e seguire la propria community ma è anche vero che non dobbiamo dimenticare di alzare lo sguardo dal nostro smartphone e godere della vita reale.

Insomma, il tanto atteso evento è un’ottima occasione per fare un salto in Costiera Amalfitana e godere della magnifica Maiori, una cittadina ricca di suggestivi itinerari turistici e punti d’interesse, come non citare il Sentiero dei limoni, la Collegiata di Santa Maria a Mare, la Chiesa di San Francesco, il Castello di San Nicola de Thoro-Plano, gli affreschi di Santa Maria de Olearia e il porto di Maiori con il Castello Mezzacapo.

Vieni e preparati a vivere una delle manifestazioni più colorate e gioiose dell’anno nella fantastica cornice di Maiori.

Per ulteriori informazioni visita il sito dell'evento Gran Carnevale di Maiori.

share this article