PRESEPI PERMANENTI IN COSTIERA AMALFITANA: NATALE TUTTO L’ANNO

Il presepe è uno dei simboli per eccellenza del Natale e la tradizione che ne deriva è tra le più radicate e antiche nella cultura partenopea. In quanto tale in alcune zone della Costiera Amalfitana è diventato un’installazione permanente, da poter ammirare ogni volta che se ne ha voglia.


di Barbara Iovine

In Campania esistono tantissimi esempi di presepi permanenti, alcuni dei quali si possono ammirare anche nella bellissima Costiera Amalfitana. Oltre a essere tra i simboli più antichi della tradizione campana, il presepe rappresenta anche parte del suo patrimonio culturale, tanto da essere spesso considerati una vera opera d'arte. Infatti non è solo un simbolo legato alla religione, ma è anche un oggetto artistico indiscusso, creato dalle sapienti mani di abili artigiani. Proprio per questo le città che li ospitano risplendono di una luce particolare, che riporta alla mente l’atmosfera festiva tipica del periodo natalizio, durante tutto l’anno. Un po’ come avviene passeggiando nella rinomata strada napoletana di San Gregorio Armeno.

share this article

Presepe nella Fontana Cap e ciucc - Amalfi

Dove sono i presepi permanenti della Costiera Amalfitana?

Nel quadro dei presepi permanenti, i pastori e tutte le riproduzioni presenti nella scena restano fissi nella loro collocazione. L'unica accortezza è quella di rimuovere una volta passato il periodo festivo, la statuetta del Bambino Gesù, che poi ritorna al suo posto nella scena della natività la notte tra il 24 e il 25 dicembre, dopo la benedizione di rito. Questo però non significa che i presepi non siano curati, anzi i loro creatori, o chi per loro, si prodigano con amore e passione per rinfrescarne la vernice e apportare degli accorgimenti là dove necessario.

Qui di seguito vi indico alcuni dei presepi più belli della zona.

Amalfi

Ad Amalfi si trovano due presepi permanenti, poco distanti l’uno dall’altro, nel centro storico cittadino.

Il primo, che è quello più caratteristico, si trova in via Pietro Capuano ed è stato allestito all’interno dell’antica fontana Capa e Ciuccio, di cui è diventato parte integrante nel 1974. Ad attirare i visitatori è proprio la collocazione così peculiare del presepe, adagiato all’interno della vasca dove nuotano anche dei pesciolini rossi. I personaggi principali, che si trovano sotto un archetto, sono immersi nell’acqua, i personaggi secondari, invece, si trovano lungo la pietra di tufo, oggi ricoperta da un fiorente muschio che rende l'insieme ancora più suggestivo. Il presepe si erge in verticale, lungo la parete rocciosa della fontana stessa: senza ombra di dubbio una visione spettacolare.

Nei pressi della scuola elementare, invece, con l’arco della Faenza sulla destra, la posizione davvero suggestiva del secondo presepe, vi lascerà sicuramente senza parole. Sebbene questo sia decisamente più grande e si estenda lungo l’intera parete rocciosa, è però meno conosciuto rispetto al primo. È stato adagiato dietro un cancello, che non di rado resta aperto per permettere ai visitatori di ammirarlo al meglio, ed è formato da casette in pietra e statuine che sono posizionate in modo da riprodurre la vita quotidiana del paese. La grotta qui è abbastanza grande ed è facilmente riconoscibile data la presenza degli angeli, che segnano il punto in cui verrà posizionato il nascituro. Anche se questo non è sommerso, è però altrettanto incantevole.



Presepe nella Fontana Cap e ciucc - Amalfi

Presepe permanente - Amalfi

Conca dei Marini

A Conca dei Marini c’è uno dei presepi più suggestivi al mondo, situato sul fondo della Grotta dello Smeraldo, a quattro metri di profondità. Si tratta del primo presepe sottomarino, installato nel 1964, con statuine in ceramica vietrese realizzate dal famoso ceramista Matteo Di Lieto. Queste sono poi state sostituite nel corso degli anni con altre in vetroresina, poiché più resistenti agli agenti atmosferici.
Qui ogni anno in occasione della festa del Natale si svolge una processione marina tra le più particolari al mondo, durante la quale la statuina del Bambino Gesù viene adagiata al suo posto, in fondo al mare, da un gruppo di sub: un rituale davvero unico nel suo genere.

 

Presepe subacqueo Grotta dell Smeraldo - Conca dei marini
photocredits: Enzo Troisi

Praiano

A Praiano, lungo la Strada Statale 163 che costeggia il mare, si trova collocato in una posizione davvero molto scenografica il presepe permanente più grande della Costiera Amalfitana. Michele Castellano, un noto ceramista, lo ha scolpito nella roccia della famosa Grotta del Diavolo con un risultato davvero sorprendente.
Riproduce in modo impeccabile le piccole casette colorate del paesino, le chiese e i tipici vicoletti, dando un’idea della vita che vi si svolgeva un tempo, con tutte le sue attività quotidiane, incluse quelle che ormai non sono più d’uso comune. Non manca neanche il fantastico mare costiero, con le sue barchette e i suoi pescatori. Con lo sfondo della famosa grotta, e le rocce a picco sul mare da un lato, come dice il suo autore non si può non pensare che “in un posto così, il Natale non ha stagione!”

Presepe Strada Statale 163 - Praiano

Positano

Anche Positano, la perla costiera, ospita uno dei presepi permanenti, anche se non sono molti a saperlo. Questo infatti si trova nella zona delle grotte di Fornillo da circa 40 anni, ed è stato realizzato direttamente nella roccia. La sua posizione gli dona un fascino unico poiché costeggia la strada, così che con le sue casette arroccate e le così tipiche scalinatelle scavate alla perfezione sulla parete della grotta cattura lo sguardo meravigliato di tutti i passanti che, spesso capitati lì per caso, si fermano ad ammirarlo meravigliati.
Di sera viene illuminato da lucine soffuse, che rendono l’atmosfera ancora più particolare. Visitatelo, se ne avrete l’occasione, vi assicuro che sarà una bella scoperta anche per voi!

Presepe Grotta di Fornillo - Positano 
photocredits Giuseppe di Martino

Scala - Frazione Pontone

Per raggiungere il presepe di Pontone invece basta partire dalla piazza di Pontone (Blu Bar) e poi proseguire sempre dritto, percorrendo la strada che porta alla Valle delle Ferriere, fino a giungere in via Prestofe.
Qui i pastori non sono apposti davanti alle classiche casette, ma tra le cavità ricavate direttamente dalla roccia, con il verde della natura a decorare il paesaggio. Tra scalinatelle e pastorelli che imitano le attività che si svolgevano al paese, ci sono banchi del pesce e di verdure che rendono tutto più realistico. Anche questo presepe richiama la bellissima atmosfera natalizia.

Presepe via Prestofe - Pontone

Vietri sul Mare

Nella città della ceramica sono presenti due presepi permanenti. Uno nella frazione di Marina di Vietri, accerchiato da mille colori, mentre l’altro all’interno del Ristorante Pascalò.

Non importa in quale periodo visiterete le meraviglie della Costiera Amalfitana, i presepi permanenti vi regaleranno sempre delle emozioni particolari. Non perdete l’occasione di dedicargli una visita, che sia estate o che sia proprio il periodo natalizio.

Presepe  - Marina di Vietri

  • La storia del presepe napoletano nasce un millennio fa, visto che è datato 1025 un documento importantissimo che testimonia la presenza di un primo presepe nella cittadina di Amalfi.
  • Il presepe posizionato nell’antica fontana Cap e Ciuccio ad Amalfi, venne costruito con vari pezzi di pietre calcare, che furono estratte nella Valle dei Mulini.
  • È usanza lanciare nel periodo natalizio delle monetine nel presepe di Praiano, per esprimere un desiderio.
  • L’idea di posizionare un presepe sul fondale della Grotta dello Smeraldo fu di alcuni abitanti della Costiera che vollero ricordare i loro cari scomparsi in mare.

curiosità

share this article